Qualche cenno sull'argomento:

Opere di sostegno provvisorie per il centro commerciale “Verona Adige Shopping” nel Comune di Verona.

Committente: VAS – Verona Adige Shopping S.r.l.
Impresa esecutrice: Geobau S.r.l.
Periodo progettazione: maggio 2015

L’opera di sostegno provvisoria prevista per la realizzazione del nuovo centro commerciale è una parete chiodata (soil-nailing),avente uno sviluppo di circa 570 m ed un fronte di scavo di altezza media pari a 8 m circa. Nel sito è presente un terreno incoerente di matrice ghiaiosa; le strutture da sostenere a tergo della parete chiodata sono una strada ed il vecchio muro di confine. La parete chiodata è un’opera di sostegno deformabile e ben si presta per scavi dove non sono presenti edifici a tergo, come in questo caso; la realizzazione dell’opera avviene dall’alto verso il basso procedendo per fasce orizzontali aventi altezza di scavo in funzione del terreno presente in sito. La struttura è costituita da barre autoperforanti SIRIVE, che trasmettono le spinte ai terreni in profondità, e da un paramento in spritz-beton che ha la funzione di contenere il distacco del materiale e di ripartire gli sforzi in testa agli ancoraggi. Le buone proprietà meccaniche del terreno ghiaioso e la caratteristica di questo cantiere di permettere l’avanzamento con fasce molto estese in lunghezza rende questa tipologia di opera ideale per velocità di realizzazione e costi, minori rispetto a quelli di una berlinese.
Importo complessivo delle opere di sostegno circa 600.000,00 €.