Qualche cenno sull'argomento:

Opere di sostegno provvisorie per la costruzione di un edificio in via Cesare Battisti a Bressanone (BZ)

Committente: Mabo S.r.l.
Impresa esecutrice: Gufler Bau S.r.l.
Periodo progettazione: febbraio 2012

Lo scavo richiesto per la realizzazione del nuovo edificio residenziale consiste in uno sbancamento prevalentemente in roccia per un fronte di altezza pari a 23 m ed estensione di circa 50 m. Essendo in presenza di roccia fratturata in grado di garantire un certo grado di autosostentamento, la tecnica ideale per il consolidamento dello scavo è il soil-nailing mediante l’infissione di più ordini di chiodi armati con barra autoperforante tipo R32 di lunghezza pari a 3 m e maglia larga per la parte in roccia e di chiodi con lunghezza variabile tra i 9 m ed i 16 m nella parte in terreno di riporto e roccia alterata. Gli ancoraggi dei primi 4 ordini a partire dall’alto, realizzati nel terreno più sciolto sono inguainati per permetterne una leggera tesatura al fine di limitare le deformazioni dell’opera, vista la presenza a tergo della strada. Tutto il fronte di scavo è ricoperto con spritz-beton armato con rete elettrosaldata per contenere il distacco di materiale e proteggere il fronte dalla possibile erosione dovuta agli eventi meteorici e alla filtrazione di acqua.
Importo complessivo delle opere di sostegno circa 150.000,00 €.