Qualche cenno sull'argomento:

Diaframmi in calcestruzzo e palancole per scavo in falda a Bibione (VE)

Committente: Casa del Gelato s.n.c. – Pelletteria Michela s.a.s. – Danelon Nerina & C. s.a.s.
Impresa esecutrice: Geofondazioni S.r.l.
Periodo progettazione: luglio-agosto 2015

Le opere di sostegno provvisorie previste per la realizzazione del nuovo edificio residenziale sono costituite da diaframmi in calcestruzzo e da palancole in acciaio e si sviluppa per un perimetro complessivo di 130 m circa. Data la posizione del cantiere in prossimità del mare, con presenza di falda ad una profondità di circa un metro dal piano campagna ed essendo il fondo scavo di progetto a -3,6 m dal piano campagna, sono state scelte opere impermeabili per impedire all’acqua di entrare nello scavo,vista l’impossibilità di utilizzare un sistema wellpoint per la presenza di edifici attorno al cantiere.
I diaframmi in calcestruzzo, di spessore 0,6 m e lunghezza 14 m ed armati con gabbia metallica, sono posizionati nel tratto in corrispondenza del condominio che si trova subito a ridosso dello scavo. La tecnica esecutiva del diaframma, infatti, permette l’esecuzione dell’opera senza vibrazioni o cedimenti di assestamento che possano danneggiare la struttura adiacente. Le palancole in acciaio, di lunghezza 13 m, sono invece posizionate nei lati in corrispondenza della strada,dove le vibrazioni in fase di infissione ed estrazione risultano accettabili;essendo questo tipo di opera più economico del diaframma si è scelto di ottimizzare anche i costi dell’intervento. La lunghezza dei diaframmi e delle palancole è determinata dalla profondità dello strato argilloso che ha la funzione di tappo di fondo per evitare il sifonamento e l’ingresso di acqua dal fondo scavo. Le opere di sostegno sono contrastate dall’interno con puntoni in acciaio che trasmettono le spinte ad una trave di fondazione in calcestruzzo.
Importo complessivo delle opere di sostegno circa 250.000,00 €.