Qualche cenno sull'argomento:

Opere di sostegno provvisorie per la realizzazione di un nuovo capannone della ditta Amer a Valdagno (VI)

Committente: Dalla Gassa S.r.l.
Impresa esecutrice: Dalla Gassa S.r.l.
Periodo progettazione: giugno-settembre 2013

Il nuovo capannone industriale sorge in un lotto tra due edifici esistenti, uno dei quali posto in adiacenza al confine. Lo scavo ha un’altezza variabile tra i 2,4 m ed i 9 m ed un’estensione di circa 100 m. Il terreno presente in sito, una ghiaia in matrice argillosa, e la presenza della struttura a immediatamente ridosso dello scavo con impossibilità di eseguire ancoraggi al disotto della stessa, ha comportato la scelta di una berlinese di micropali contrastata con puntoni dall’interno dello scavo come opera di sostegno provvisoria. I micropali, di lunghezza variabile tra i 5 m ed i 12 m e passo di 0,4÷0,5 m, sono armati con putrelle in acciaio. Il sistema di contrasto consiste in una serie di setti di micropali, perpendicolari alla berlinese, posti all’interno dello scavo in corrispondenza dei futuri setti in calcestruzzo. Per eseguire lo sbancamento in sicurezza, con un accurato studio delle fasi di esecuzione si è deciso di procedere per fasi, realizzando prima i setti in calcestruzzo da utilizzare come contrasto per i due ordini di puntoni metallici successivamente messi in opera e collegati tra loro da un cordolo in calcestruzzo armato, e proseguendo con l’avanzamento per conci completando le strutture definitive tra due setti prima di spostare le lavorazioni alla zona successiva. Per limitare la deformazione della struttura, ogni setto è contrastato a sua volta con un tubo di acciaio, posto in testa al setto, che trasmette le spinte ad un plinto in calcestruzzo.
Importo complessivo delle opere di sostegno circa 130.000,00 €.